Servizi Educativi

Il Complesso Monumentale Donnaregina – Museo Diocesano di Napoli offre, alle scuole di ogni ordine e grado, proposte didattiche e percorsi formativi coerenti con le varie discipline scolastiche.
La didattica museale consente, attraverso diversi metodi e strumenti, di avvicinare i giovani e i bambini a tutte le forme di cultura.
Tutte le proposte potranno essere, su richiesta dell’insegnante, personalizzate e costruite su misura in linea con le esigenze della classe.
L’obiettivo primario è di suscitare interesse verso il mondo dell’arte, stimolare i giovani visitatori all’osservazione dell’opera e favorire la capacità di contestualizzare luoghi, tempi e tecniche adottate dagli artisti. L’ampio percorso storico, artistico, architettonico e religioso, risale all’VIII secolo d.C. ed accoglie opere di importantissimi artisti di fama nazionale ed internazionale.
L’interessante ed unico itinerario tra il gotico ed il barocco, consentirà agli studenti di ammirare la chiesa trecentesca di Donnaregina Vecchia, rara testimonianza dello stile gotico napoletano, e la Chiesa di Donnaregina Nuova in stile barocco.
Grande benefattrice della chiesa gotica fu la regina Maria d’Ungheria, moglie di Carlo II d’Angiò, il cui monumento sepolcrale, opera dello scultore Tino di Camaino, è ancora visibile in tutta la sua maestosa eleganza, insieme ad un importantissimo ciclo di affreschi della scuola di Pietro Cavallini. Lungo il percorso museale, che si snoda all’interno dell’edificio barocco, sono esposti dipinti di Luca Giordano, Aniello Falcone, Andrea Vaccaro, Francesco Solimena, Massimo Stanzione, Charles Mellin, Paolo De Matteis e meravigliosi oggetti liturgici preziosi in oro ed argento come la Stauroteca di San Leonzio.
Le due Chiese conservano e raccontano la storia della Regina di Napoli Maria d’Ungheria e delle tante monache di clausura all’interno di uno dei più importanti ed antichi conventi della città di Napoli.
I nostri giovani ospiti, attraverso laboratori, visite guidate interattive, eventi scolastici e progetti formativi come il PCTO, vivranno una esperienza formativa arricchente ed anche indimenticabile. Il mondo scolastico verrà costantemente informato in merito alle mostre temporanee del Museo e a tutte quelle iniziative che potranno essere utili alla loro crescita.