Francesco de Benedictis
(Piedimonte Matese, 1607-1678)

Assunzione

Affresco; m 9 x 4 ca.
firmato e datato 1654

L’affresco del successivo riquadro mostra Maria assunta in cielo – anima e corpo – e scortata dagli angeli che la sospingono verso l’empireo. Non descritto dal Vangelo, l’evento trova sostegno negli apocrifi, nella fede delle prime comunità cristiane e nella tradizione millenaria della Chiesa, secondo cui “era conveniente che colei che nel parto aveva conservato integra la sua verginità conservasse integro da corruzione il suo corpo dopo la morte; era conveniente che colei che aveva portato nel seno il Creatore fatto bambino abitasse nella dimora divina” (San Giovanni Damasceno). Del resto, l’Assunzione della Vergine anticipa quella resurrezione della carne che per tutta l’umanità si realizzerà soltanto alla fine dei tempi…