Medioevo angioino: storia della prodiga regina Maria D’Ungheria e della vita in convento

La visita guidata avrà luogo nella chiesa di Donnaregina vecchia, edificio sacro di grande fascino, che fa vivere ai giovani visitatori un’esperienza di rara suggestione nel medioevo napoletano.
Il monumento sepolcrale della regina Maria D’Ungheria, opera dello scultore senese Tino di Camaino, racconterà la vita della giovanissima principessa degli Arpazi, che parte con il corteo più solenne dalla sua patria lontana, promessa sposa al futuro sovrano di Napoli.
Donna colta, intraprendente e dallo spirito caritatevole, benedetta nella sua prolifica maternità, Maria ha il privilegio, quando è ancora in vita, di veder santificare il suo secondogenito, il francescano Ludovico, vescovo di Tolosa. Maria mecenate d’arte uniforma la chiesa di Donnaregina al suo raffinato gusto decorativo, celebra attraverso gli affreschi i suoi santi nazionali, i beati delle dinastia angioina – arpadiana, le protomartiri eroiche, di ispirazione per le religiose, nell’area del coro. Le virtù cardinali con fattura di Angeli, a sostegno del suo sepolcro, fanno luce sulla forza quando fu reggente in assenza del marito, sulla perfetta temperanza dell’indole, sulla prudenza in ogni circostanza, sulla giustizia del suo quotidiano operare. Il monumento, dunque, fa rivivere magnificamente la regina illustrandone la vita, i valori, i raffinati gusti artistici, mostrando così la superba solennità di un medioevo fatto di scambi felici tra maestranze e di precisi messaggi di potere da trasmettere ai posteri.
Un intero mondo che si muove dal medioevo alle soglie dell’età moderna attraverso una dinastia che ha al centro la virtuosa Maria che, nella cosmopolita e ricca città di Napoli, nella chiesa tutta consacrata alla Regina del Cielo ,decise di lasciare testimonianza duratura della sua carismatica femminilità.

Il Museo effettua servizio di orario continuato dalle ore 9:30 alle ore 16:30.

Modalità

Formazione in sede

Per info e contatti

cderosa@museodiocesanonapoli.it
info@museodiocesanonapoli.it

081 557 13 65

Il Complesso Monumentale Donnaregina, si attiene ai protocolli Anticovid Ministeriali e regionali in materia di prevenzione, gestione e dispositivi.